Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato uomo di 53anni, la donna deceduta nella notte

Lite alla Posta, dipendente spara e uccide la direttrice

Litigio di lavoro alla base del gesto

Lite alla Posta, dipendente spara e uccide la direttrice
31/07/2012, 08:30

E’ morta nella notte all’ospedale Cardarelli, Anna Iozzino. La direttrice dell’ufficio postale di Torre del Greco, gravemente ferita da tre colpi di pistola sparati da un suo dipendente, non ce l’ha fatta. L’omicida, invece, Cristofaro Gaglione, 53 anni, ha già ammesso tutto. Ed eccola la sequenza dei fatti, con Gaglione che, con la pistola detenuta illegalmente, fa il suo ingresso nell’ufficio della direttrice durante il breafing mattutino. Interrogato per tre ore dagli agenti di polizia, l’uomo, ex guardia giurata, ha raccontato il gesto come un “atto di giustizia”. Lei, efficiente e precisa, e il suo dipendente, taciturno e rissoso, avevano litigato lo scorso sabato per un cambio di mansioni del 53enne. Alla base degli screzi, però, secondo quanto spiegato al pm della Procura di Torre Annunziata, anche un momento di lite risalente allo scorso 25 luglio, giorno dell’onomastico dell’uomo, quando lo stesso, si presentò in ufficio con qualche stuzzichino d’occorrenza, ma non poté festeggiare perché impegnato in un lavoro assegnatogli dalla direttrice stessa. Motivazioni che comunque non giustificano una vendetta cieca, e che ha strappato la vita ad una donna apprezzata da tutti in città.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©