Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Indagati un ultrasettantenne e i medici della casa di riposo

Lite in casa di riposo, 80enne uccisa a botte

L'uomo era stato dichiarato incapace di intendere e volere

Lite in casa di riposo, 80enne uccisa a botte
24/03/2013, 16:57

SAVONA - Un'anziana di 80 anni ospite di una casa di riposo ad Albisola, vicino Savona, è morta a causa delle botte ricevute durante una lite da un ultrasettantenne che vive nello stesso istituto. Trasferita all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure con un femore rotto e un ematoma cerebrale, Paola Oliviero Burdisso è morta solo poche ore più tardi.

A colpire l'anziana donna è stato Marco Silombria, ultrasettantenne, noto artista degli anni Settanta, anch'egli ospite della casa di riposo Villa Elios di Albisola. L'uomo, che in seguito ad un incidente domestico nel 2007 si era procurato un trauma cranico, nel 2011 è stato dichiarato incapace di intendere e volere dal tribunale di Savona. In seguito a ciò, le nipoti di Silombria hanno deciso di far ricoverare l'uomo nella casa di riposo di Albisola.

Il sostituto procuratore della repubblica Giovanni Battista Ferro sulla vicenda ha aperto un'inchiesta, che vede l'anziano indagato per omicidio preterintenzionale e i due sanitari che si sono presi cura della donna, senza rendersi conto della gravità delle sue condizioni successivamente al litigio, indagati per omicidio colposo. Della difesa di Silombria si sta occupando l'avvocato Alessio Di Blasio. "Il mio assistito - ha detto - è una persona con gravi problemi di salute. Da quando è ricoverato in quella struttura più volte i responsabili hanno chiamato le nipoti per i suoi comportamenti poco educati con gli altri pazienti".

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©