Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna è in fase terminale

Livorno: donna ricoverata per il morbo della mucca pazza


Livorno: donna ricoverata per il morbo della mucca pazza
21/07/2010, 17:07

LIVORNO - Un nuovo caso del morbo di Creutzfeldt-Jakob - meglio noto come "morbo della mucca pazza" - in Italia. Questa volta è accaduto a Livorno, dove una 42enne è ricoverata in una fase terminale della malattia. La donna era sotto cura, per un possibile contagio del morbo della mucca pazza, sin dall'ottobre del 2009, dopo avere accusato diversi disturbi neurologici. Ma, come spesso avviene con questa malattia, le cure si sono rivelate inefficaci. Infatti il prione (cioè la proteina) che provoca la malattia danneggia irreversibilmente le cellule cerebrali. Quindi con le cure nella migliore delle ipotesi si può fermare l'avanzata della malattia. Ma se è troppo avanzata, come in questo caso, le medicine non ce la fanno ad agire e la persona colpita perde progressivamente le capacità di muoversi, di parlare, di respirare, finchè non muore. La donna livornese ora può contare solo su cure palliative e di diminuzione del dolore, in attesa della naturale fine.
E' il secondo caso in Italia, dopo un primo caso nel 2002, quando ad essere colpita fu una ragazza siciliana. Anche in questo caso non si sa come la donna abbia preso la malattia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©