Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Cosimi: "non c'è rispetto per la vita umana"

Livorno: fischi nel minuto di silenzio per il tenente Romani


Livorno: fischi nel minuto di silenzio per il tenente Romani
18/09/2010, 17:09

Il minuto di raccoglimento in memoria del tenente Alessandro Romani, l'incursore del Col Moschin ucciso ieri in Afghanistan, è stato interrotto dai fischi di alcune decine di tifosi del Livorno.

Per cercare di coprire i fischi provenienti dalla curva nord, il resto dello stadio ha fatto partire un lungo applauso. A Livorno ha sede il nono reggimento Col Moschin, nella caserma Vannucci che ospita anche il comando della Brigata Folgore.  

“Si tratta di persone che non hanno il senso del rispetto della vita umana” – ha dichiarato il sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi – “Si può anche non condividere la scelta politica delle missioni di pace ma non si può non rispettare una vita umana”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©