Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Protestano le regioni, ne mancano diverse nel filmato

Lo spot di Berlusconi? Solo critiche



Lo spot di Berlusconi? Solo critiche
10/07/2010, 20:07

ROMA -  E' stato presentato pochi giorni fa ed ha già fatto il pieno di critiche. Stiamo parlando dello spot che dovrebbe invitare gli italiani a restare nel nostro Paese per le vacanze.
La principale è quella sul logo "Magic Italy", che piace praticamente solo a Berlusconi, perchè tutti i migliori grafici del settore l'hanno giudicato inadatto, sbagliato per promuovere l'Italia perchè è più adatto ad un prodotto da vendere, cosa che l'Italia non è.
Ma anche le immagini sono un problema. Innanzitutto le immagini si accavallano, rendendo impossibile, a chi non è espertissimo, capire quali sono i luoghi ripresi. E se la panoramica di Firenze, col suo aspetto medioevale; quella di piazza San Marco a Venezia, le immagini dei Faraglioni di Capri o di Portofino sono riconoscibili, già le immagini del Ratto delle Sabine (Firenze) non sono facilmente collocalbili. Ma sono molte le Regioni che mancano: Aosta, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Molise, Basilicata, Emilia Romagna... insomma, se non ne ho dimenticata nessuna, ci manca mezza Italia.
E poi c'è una critica che però viene fatta a mezza bocca, dato che questo spot, anche se è stato presentato dal Ministro del Turismo Michela Brambilla, è farina del sacco di Silvio Berlusconi: chi l'ha detto che il premier come speaker sia utile? Ormai all'estero i più lo considerano ridicolo se non peggio. Ormai è il più preso in giro in tutto il mondo; non c'è trasmissione comica o satirica che non sfotta il nostro Presidente del Consiglio (basta andare su Youtube per vederne una carrellata). Che credibilità ha, per uno spot che nelle intenzioni dovrebbe girare anche all'estero ed essere il nostro biglietto di presentazione?
Ma gli sfottò non arrivano solo dall'estero. Sono bastate meno di 24 ore per fare degli spot dove le "bellezze italiane" sono i rifiuti a Napoli e a Palermo, le macerie a L'Aquila e cose del genere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©