Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Locri: commerciante ubriaco investe due ragazzi


Locri: commerciante ubriaco investe due ragazzi
01/10/2009, 13:10

Non solo di 'ndrangheta si muore a Locri, uno dei centri della malavita organizzata in Calabria. Ieri sera Alessandro Femia e Giuseppe Pellegrino stavano in scooter sulla statale 106 Jonica, nei pressi del comune calabrese, quando alle loro spalle è arrivata a tutta velocità la Porche Cayenna guidata da Antonio Strangio, commerciante di 48 anni. La macchina ha investito con violenza lo scooter, per poi proseguire senza fermarsi. I due ragazzi, entrambi senza casco, sono stati sbalzati con violenza: Femia è morto sul colpo; Pellegrino poco dopo, in ospedale.
Strangio è stato arrestato dai Carabinieri circa tre ore dopo.
Fatti gli esami alcolemici, si è visto che il suo tasso alcolico era il triplo del limite di legge.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©