Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Arrestato un 41enne con problemi psichici

Lodi, 18enne strangolata e abbandonata nuda in un campo

Lunedì sarà effettuata l'autopsia

Lodi, 18enne strangolata e abbandonata nuda in un campo
08/09/2013, 11:59

LODI - Il corpo di una ragazza romena di 18 anni è stato ritrovato abbandonato, senza vestiti addosso, in un campo in zona Pergola, a San Martino in Strada, nei pressi di Lodi, lungo la strada che collega Lodi a Codogno, spesso frequentato dai giovani che la usano come scorciatoia per raggiungere il centro ricreativo della zona.

A ritrovare il corpo della giovane vittima, che deve essere stata strangolata, dato che aveva al collo due fascette da elettricista autobloccanti, è stato un contadino. L’uomo, che ieri pomeriggio stava lavorando nel campo, ha notato una sagoma e ha creduto inizialmente che si trattasse di un manichino, ma poi ha scoperto che si trattava del corpo di una ragazza morta, strangolata e abbandonata per terra con gli occhi sbarrati e nuda. Immediato l’allarme al 113.

Il procuratore capo della Repubblica di Lodi, Vincenzo Russo, ha spiegato: “Immediatamente sono scattati tutti i rilievi che potrebbero anche portare a risolvere il caso in pochi giorni. È stata rilevata qualsiasi impronta ed eseguiremo anche il test del Dna per cercare di risalire all'omicida e al nome della donna. Cercheremo anche di capire se la poveretta sia stata violentata prima di venire uccisa”. L’omicidio dovrebbe essere avvenuto, secondo i primi rilievi, venerdì notte. La ragazza faceva parte, probabilmente, di un racket di prostituzione. L’autopsia sarà effettuata lunedì.

La polizia, poco più tardi, ha arrestato un uomo sospettato di essere il responsabile dell’omicidio, un italiano di 41 anni che in passato ha dato segnali di grave squilibrio psichico, che lo renderebbe un soggetto estremamente pericoloso.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©