Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'omaggio dei "Fiori della Campania" per la prima del teatro alla Scala di Milano


L'omaggio dei 'Fiori della Campania' per la prima del teatro alla Scala di Milano
30/11/2009, 14:11


MILANO - Tributo alla grandezza degli artisti, ornamento scenografico dei palchi, indispensabile elemento decorativo delle cene di gala, i fiori, a teatro costituiscono l’omaggio per eccellenza. Un omaggio splendido e suggestivo per profumi e colori, che quest’anno sarà il marchio di qualità Fiori della Campania, creato dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, in collaborazione con il flower stylist Nicola Falappi, a porgere al Teatro alla Scala, in occasione della grande prima di “Carmen” di Bizet, diretta dal Maestro Barenboim per la regia di Emma Dante.
Un omaggio che diviene occasione gradita per dare risalto e visibilità ad una delle più importanti specializzazioni produttive della Regione Campania dove, grazie alla straordinaria combinazione climatica e pedologica, si coltiva il 29% della produzione italiana del fiore reciso e ben il 53% di quella del Mezzogiorno, per un giro d’affari complessivo del valore di 500 milioni di euro; 20 mila addetti e circa 2 mila aziende produttrici.
Un distretto produttivo, quello campano, che ha una forte specializzazione nella coltivazione delle essenze tradizionali che Nicola Falappi -stilista del fiore bresciano, noto, tra l’altro , per gli allestimenti realizzati per diverse edizioni del Festival del Cinema di Venezia- ha avuto una cura particolare nel valorizzare, progettando e realizzando gli allestimenti floreali della Scala.
Rose, nelle varietà Vendela, Rosered France, Stella – solo per citarne
alcune- le incantevoli grandi corolle del lilium bianco rosa, accostate in modo inedito al morbido velluto della Celosia Cristata e Bombay, in una varietà di toni che dal bianco sfumano nell’avorio, si caricano di giallo fiammante per poi virare dal rosa tenue sino al cremisi, composte in importanti bordi, elemento focale di composizioni dalla forma essenziale, a parallelepipedo, tappezzate dall’elegante goffratura verde brillante delle foglie di Aspidistra.
Elementi suggestivi e, insieme, di grande rigore di linee, orneranno il Palco Reale e il retro palco, i Ridotti e il Museo Teatrale, contribuendo a celebrare l’occasione della prima e della cena di gala, dove le composizioni avranno un ruolo ornamentale attivo, trasformandosi anche in verdi e fioriti supporti dei vassoi delle vivande.
Il marchio di qualità “Fiori della Campania”, che certifica provenienza e standard qualitativi dei fiori omaggiati alla Scala, è un’iniziativa dell’
Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, nata per valorizzare le produzioni florovivaistiche campane e viene attribuito esclusivamente a produzioni che rispettano gli standard ed il sistema di controllo definito dallo schema di certificazione. Una iniziativa che si inquadra in un più ampio progetto di valorizzazione del comparto e del territorio di questa magnifica Regione italiana.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©