Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

LOMBARDIA: NO ALLA SOSPENSIONE DELLE CURE PER ELUANA


LOMBARDIA: NO ALLA SOSPENSIONE DELLE CURE PER ELUANA
03/09/2008, 17:09

La Regione Lombardia ha espresso il proprio diniego nei confronti della richiesta di sospendere l’alimentazione artificiale di Eluana avanzata dai legali della famiglia Englaro: “Il personale sanitario non può sospendere l’idratazione e l’alimentazione artificiale del paziente: verrebbe meno ai suoi obblighi professionali e di servizio” – si legge nella lettera recapitata al padre della ragazza dal direttore generale della Sanità, Carlo Lucchina. “La richiesta da lei avanzata – chiarisce il dirigente sanitario - non può essere esaudita in quanto le strutture sanitarie sono deputate alla presa in carico diagnostico-assistenziale dei pazienti. In tali strutture, hospice compresi, deve inoltre essere garantita l’assistenza di base che si sostanzia nella nutrizione, idratazione e accudimento delle persone”. Nella lettera, Lucchina tiene inoltre a specificare che negli hospice possono essere accolti soltanto quei malati che si trovino in fase terminale.

 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©