Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una dimenticanza che dura da troppo tempo

L'Oms cancella la transessualità dall'elenco delle malattie mentali


L'Oms cancella la transessualità dall'elenco delle malattie mentali
20/06/2018, 12:10

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato di aver tolto ufficialmente dlal'elenco delle malattie mentali la transessualità. Nel comunicato si specifica che "l'incongruenza di genere è stata rimossa dalla categoria dei disordini mentali dell'International Classification of Diseases per essere inserita in un nuovo capitolo delle 'condizioni di salute sessuale'. E' ormai chiaro che non si tratti di una malattia mentale e classificarla come tale può causare una enorme stigmatizzazione per le persone transgender". 

Era un passo ovvio. Avendo cancellato dall'elenco delle malattie mentali l'omosessualità già da decenni, era chiaro che anche la transessualità dovesse fare la stessa fine. Perchè come l'omosessualità, la transessualità è frutto di una "incomprensione" tra diverse parti del DNA. "Incomprensione" che porta a rendere incompleta quella fase di trasformazione che tutti gli esseri umani di sesso maschile attraversano quando gli organi sessuali cominciano a modificarsi da organi femminili ad organi maschili. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©