Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Auto della polizia, autobus di linea e negozi in fiamme

Londra: guerriglia urbana dopo l’uccisione di un uomo

Si tratta di Mark Duggan, 29enne ucciso dalla polizia

Londra: guerriglia urbana dopo l’uccisione di un uomo
07/08/2011, 10:08

Due auto della polizia, un autobus delle linee urbane e alcuni negozi sono stati dati alle fiamme ieri sera nel quartiere londinese di Tottenham. Si è trattato di una vera e propria guerriglia a cielo aperto, con poliziotti intervenuti a cavallo, agenti antisommossa, elicotteri che perlustravano le strade dall’alto e lancio di pietre e mattoni. La protesta è scaturita nell’ambito di una manifestazione organizzata contro l’uccisione di un uomo di 29 anni, giovedì, da parte della polizia, perché stava tentando di fuggire all’arresto. Si tratta di Mark Duggan.
Secondo la BBC e SkyNews, al grido di “giustizia, giustizia” centinaia di persone si sono radunate davanti alla stazione di polizia del quartiere di Tottenham, dove appunto Mark Duggan, il 29enne pregiudicato, è stato raggiunto da un proiettile nel corso di un’operazione di una squadra speciale anti-crimine della Metropolitan Police. L’uomo, un cittadino britannico di colore, a quanto sembra doveva essere arrestato ed aveva preso un taxi nel tentativo di sfuggire alla cattura. L’auto è stata intercettata e ne è nato un conflitto a fuoco. Secondo la polizia, un proiettile era stato infatti trovato nella radio della vettura dove si trovava l’agente che ha esploso il colpo letale.
La protesta di ieri sera è stata organizzata dai familiari della vittima: Mark Duggan era padre di quattro figli e viveva nel quartiere. Una vicina che lo conosceva, secondo i media britannici, ha detto che la sua fedina penale poteva essere non immacolata, ma che era un non violento che non avrebbe fatto male a una mosca.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©