Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'orso Stefano ucciso a fucilate nel Parco Nazionale Abruzzo


L'orso Stefano ucciso a fucilate nel Parco Nazionale Abruzzo
08/07/2013, 18:48

Abbruzzo - Un orso bruno marsicano è stato trovato morto ieri nella zona delle Mainarde, sul versante molisano del monte Morrone e del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise. L'animale, un giovane maschio, è tra quelli 'censiti' e aveva il nome di Stefano. "E' stato brutalmente assassinato a colpi di fucile da criminali", accusa una nota dell'ente parco. eL'esame radiografico, eseguito alla facoltà di Veterinaria dell'università di Teramo, sono state rilevate tre pallottole di cui una, quella mortale, alla testa. Un'altra pallottola ha raggiunto l'omero destro dell'animale, mentre una terza, caricata a pallini, è stata rinvenuta sul corpo dell'animale. In base all'esame, dunque, si presume che a sparare siano state più armi.

Giuseppe Rossi, commissario del Parco, parla espressamente di un agguato: "Tutto porta a pensare che sia stato un brutale agguato, messo in atto probabilmente da più di una persona: armi diverse e parti diverse del corpo dell'orso colpite. I responsabili di questo gesto sono andati lì appositamente per uccidere l'orso. C'era una carcassa nei pressi, sapevano che sarebbe arrivato e lo hanno aspettato". Rossi sottolinea la "gravità" dell'episodio in quanto avvenuto in una zona del parco finora relativamente tranquilla rispetto ai fenomeni del bracconaggio.

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©