Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Innovativa sentenza del Tribunale di Trieste

L'ospedale pagherà vitalizio a bambino rimasto in coma


L'ospedale pagherà vitalizio a bambino rimasto in coma
24/06/2012, 20:06

TRIESTE – il Tribunale di Trieste ha emesso un’innovativa sentenza. L’ospedale Bruno Garofolo dovrà pagare uno stipendio di 1.500 euro al mese ad un bambino rimasto in stato vegetativo dopo un intervento chirurgico. Il bambino fu operato nel 2007, quando aveva un anno e mezzo, per un ascesso esofageo. La complicazione sarebbe insorta alla fine dell’intervento, quando il medico anestesista bloccò il flusso di sangue al cervello.
Il vitalizio sarà ricevuto al compimento dei 25 anni del bambino e per ogni mese, per tutta la vita, in quanto considerato incapace di poter trovare un lavoro che gli permetta di mantenersi. Il danno non patrimoniale è stato valutato per 2,5 milioni di euro a favore dei genitori.
La sentenza è davvero una novità. Per la prima volta il danno provocato da un intervento chirurgico non viene risarcito al momento, ma si è pensato a le conseguenze a lungo termine della vittima. Il vitalizio mensile compenserà alla vittima sia lo stipendio che la pensione.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©