Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ecco la "Mappa del Consumo critico"

Lotta al racket, 326 commercianti dicono no alla camorra

La lista presentata anche a Berlino. Grasso: "Città viva"

.

Lotta al racket, 326 commercianti dicono no alla camorra
11/10/2011, 15:10

NAPOLI - Sono più di trecento, ma il numero deve lievitare. Commercianti che dalla periferia al centro storico hanno alzato la testa per dire no ai signori del pizzo. La campagna di adesione all’iniziativa del Consumo critico antiracket riparte dal cuore della città di Napoli, esattamente da una di quelle piazze “derackettizzate”, ovvero dove i commercianti si sono ribellati agli estorsori. L’elenco dei negozianti virtuosi è stato reso pubblico sul sito www.antiracket.it , e al momento sono 326 tra artigiani e professionisti ad aver aderito all’iniziativa. Una vera e propria mappa della legalità, formata da attività coraggiose che hanno voltato le spalle alla camorra, presentata il mese scorso a Berlino per dimostrare che Napoli è una città viva, che si ribella al pizzo.  

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©