Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Oggi è la giornata mondiale contro l'Hiv

Lotta all'Aids, Carla Bruni ringrazia il Papa


Lotta all'Aids, Carla Bruni ringrazia il Papa
01/12/2010, 11:12

''Sono molto emozionata per la recentissima dichiarazione di Benedetto XVI  e riconoscente. Alcuni paesi africani sono cristiani ed ascoltano molto la parola del Papa''. Così la premiere dame di Francia, Carla Bruni-Sarkozy ha espresso la sua riconoscenza e il suo stupore ai microfoni di Rtl per la Giornata mondiale di lotta all'Aids.
Il Papa infatti si è mostrato aperto all'uso del preservativo per ridurre i rischi di contaminazione. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, intervenuto a Roma all'incontro organizzato dall'Istituto superiore di sanità e dal ministero della Salute, ha dichiarato che il governo italiano e la classe scientifica sono impegnati sul piano della prevenzione e del vaccino. Il ministro della Salute Ferruccio Fazio afferma:"E' uno studio che il governo continuerà a finanziare in modalità da verificarsi". Enrico Garaci, presidente dell'Iss ha osservato che è dovere sia degli scienziati che dei politici "pensare all'eradicazione del virus Hiv".
Secondo Garaci, è fondamentale perciò puntare alla prevenzione in quanto il virus infetta una persona ogni due ore e spesso si è consapevoli di aver contratto la malattia soltanto quando è conclamata. Le persone sieropositive sono 150000 e attraverso i farmaci antiretrovirali la percentuale dei malati di Aids si è abbassata di 4.000 l'anno. I più colpiti sono gli eterosessuali (65, 4%) e l'età in cui si contrae l'infezione è di 39 anni per gli uomini e 35 per le donne.





Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©