Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il malvivente protagonista di 3 episodi criminali

Lucca: rapinatore in manette, riconosciuto da compaesano


Lucca: rapinatore in manette, riconosciuto da compaesano
24/08/2010, 10:08

LUCCA – Pensava che i chilometri di distanza l’avrebbero tenuto al riparo dai guai. Invece un rapinatore originario di Calvi Risorta è finito in manette perché riconosciuto da un compaesano. Non un cittadino qualunque, ma il capo della squadra Mobile di Lucca, Virgilio Russo, casertano come lui.
Silvano Ranucci, questo il nome del malvivente, aveva come “sede di lavoro” la zona della Versilia e si era già reso protagonista nei mesi scorsi di una serie di rapine: la prima il 17 luglio, ai danni di una sala giochi a Sant’Anna. Qui Ranucci si era introdotto con il volto coperto, minacciando il gestore, e si era fatto consegnare quasi 4 mila euro. Poi una seconda incursione, il 23 luglio, con le stesse modalità, in un distributore Agip (bottino 4.200 euro) ed infine un’estorsione contro una gioielleria, ai primi di agosto, che gli ha fruttato circa 2mila euro. Una serie di episodi molto simili tra loro, insomma, che hanno insospettito gli inquirenti e hanno portato alla cattura dell’uomo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©