Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sotto minaccia la Repubblica Dominicana e Haiti

L’uragano Irene si rafforza: decretato l'allarme rosso

Si teme il passaggio dal livello 2 alla categoria 3

L’uragano Irene si rafforza: decretato l'allarme rosso
23/08/2011, 10:08

MIAMI – Entro giovedì il sud degli Stati Uniti potrebbe essere raggiunto dal primo uragano della stagione. Si tratta di Irene, così come è già stato ribattezzato, che minaccia Porto Rico, la Repubblica Dominicana e Haiti e per il quale è stato decretato un allarme rosso: è stato riclassificato, infatti, a categoria 2.
L’uragano, che si è formato sabato scorso nei Caraibi, si trovava stanotte a 210 km a est di Puerto Plata (Repubblica Dominicana) con venti a quasi 160 km orari. Secondo le preoccupazioni palesate dal Centro Nazionale americano degli Uragani (Nhc), con sede a Miami, l’uragano Irene potrebbe rafforzarsi e raggiungere la categoria 3, se non addirittura maggiore, già nella giornata di oggi.
“Nelle prossime 48 ore è atteso un rafforzamento, e Irene potrebbe diventare un uragano”: secondo le previsioni, Irene potrebbe arrivare già stanotte nei pressi di Cuba. L’allerta per gli uragani è stata diffusa ieri nella zona del Portorico e della Repubblica Dominicana, e si teme inoltre che la tempesta potrebbe arrivare nel sud della Florida alla fine della settimana.
Intanto, l’allerta scattata nella Repubblica Dominicana riguarda anche la zona di confine con Haiti, a sud di Cabo Frances Viejo situato nella costa nord. Una semplice allerta di tempesta tropicale riguarda invece le U.S. Virgin Islands, Haiti, e alcune altre isole circostanti. Nel caso in cui Irene dovesse trasformarsi in un uragano potrebbe causare danni considerevoli e potrebbe dare anche un duro colpo al turismo, che in questo periodo gode di un momento felice.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©