Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il partito "Decisione presa all'unanimità"

Lusi espulso dal PD, chiede il patteggiamento ad un anno

Il Pm fa sapere "Richiesta non congrua"

Lusi espulso dal PD, chiede il patteggiamento ad un anno
01/02/2012, 20:02

ROMA - L'ufficio di presidenza del gruppo Pd al Senato ha espulso il senatore Luigi Lusi. Stando a quanto si apprende, il senatore era stato invitato a dimettersi, non ha accettato e quindi il gruppo, all'unanimità, ha deciso di mettere alla porta l'ex cassiere della Margherita. Luigi Lusi ha deciso di risolvere rapidamente la propria vicenda giudiziaria. Accusato di aver sottratto 13 milioni di euro alle casse del partito, grazie alla sua funzione di tesoriere e reo confesso, Lusi ha già proposto una istanza di patteggiamento al Pm, in vista di una probabile richiesta di rinvio a giudizio. La proposta è la restituzione di una parte della somma sottratta (5 milioni) ed una condanna, tutto compreso, di un anno di reclusione. Richiesta respinta dai Pm, che la ritengono "non congrua", cioè troppo bassa. Tuttavia è probabile che si trovi un accordo ad una pena di 2 anni, con la sospensione condizionale della pena. In soldoni, la condanna viene sospesa per 5 anni; se nel frattempo Lusi non commetterà altri reati, sarà cancellata.

Ultimo aggiornamento, ore 20:00

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©