Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Gli operai ristrutturavano una cappella a Prossedi

Lutto a Latina, due operai caduti sul lavoro


Lutto a Latina, due operai caduti sul lavoro
02/04/2009, 22:04

Due morti ed un ferito grave, nell’incidente sul lavoro che si è verificato oggi a Latina. L’episodio è accaduto nel cimitero di Prossedi, dove alcuni operai stavano ristrutturando un’antica cappella. Mentre erano al lavoro una volta è crollata, seppellendoli senza lasciare loro scampo. Le due vittime, Lidano Monti e Domenico Cicciarelli, rispettivamente 52 e 47 anni, erano dipendenti della Monti Armando, una piccola ditta edile che si era giudicata l’appalto comunale per i lavori di ristrutturazione. Secondo una prima ricostruzione, una parte del muro della cappella è crollata facendo precipitare il ponteggio sul quale i due stavano lavorando. Entrambi sono rimasti schiacciati dalle macerie.

Sull’accaduto la procura di Latina ha avviato un’inchiesta. Il sostituto procuratore Luigia Spinelli, dopo un sopralluogo, ha disposto il sequestro del cantiere in attesa sia di chiarire la dinamica, sia di accertare che fossero state adottate tutte le misure di sicurezza.

Il sindaco di Prossedi, Franco Greco, ha subito dichiarato di non avere dubbi sulle misure di sicurezza, commentando di aver controllato egli stesso che tutte le norme fossero seguite alla lettera. “Avevo verificato di persona l’andamento dei lavori, - spiega, - la struttura era in sicurezza e si stava lavorando al contenimento”. Vista la gravità dell’incidente è stato proclamato per domani il lutto cittadino.

“Due morti in un giorno. Sono cifre da guerra, queste, non riconducibili a quella che dovrebbe essere una normale attività di lavoro dentro un cantiere, - dichiara Sandro Grugnetti, segretario regionale della Fillea Cgil, - la Fillea Cgil di Roma e Lazio non darà più tregua a nessuno. Bisogna salvaguardare la vita dei lavoratori edili”.
 

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©