Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una vergogna per turismo e commercio

Maddaloni: "fare gli inceneritori, bene e subito"


.

Maddaloni: 'fare gli inceneritori, bene e subito'
25/10/2010, 15:10

NAPOLI - Creare tutte le "condizioni di tranquillità e serenità per gli abitanti di quel territorio". Queste le parole del presidente della Camera di Commercio di Napoli Maurizio Maddaloni in merito all'apertura della discarica di Terzigno (Napoli) e alla bonifica del sito già in funzione. Il numero uno dell'ente camerale partenopeo, ha detto che "é necessaria un'opera che dimostri e confermi la non dannosità di questi insediamenti, ma se questa dannosità finisce per l'essere contraddetta da miasmi continui, evidentemente qualcosa di sbagliato allora c'é". Secondo Maddaloni "é fondamentale che nessuno possa pretendere di risolvere il problema nella casa dell'altro perché sarebbe impensabile, ma al tempo stesso è importante creare le condizioni di messa in sicurezza assoluta di questi stoccaggi". Una vicenda quella dei rifiuti in Campania su cui, ha concluso il presidente della Camera di Commercio, "per troppi anni vi è stata una sostanziale disattenzione e insipienza". Fare gli inceneritori, "farli bene e subito. Si devono fare gli inceneritori - - per recuperare un gap che ci ha fatto diventare il terzo mondo dell'Europa. E' una vergogna che ci trasciniamo la questione degli inceneritori mentre in altri Paesi questi impianti sono in piena sicurezza e non creano danni". Ostacoli nella realizzazione degli impianti che, secondo il presidente della Camera di Commercio, non vengono realizzati perché "viviamo una difficoltà psicologica e una realtà su cui insistono altri elementi, come la presenza della camorra, che non può essere un alibi, interessata alla non risoluzione dei problemi così da poter continuare il mercato dei trasporti, degli stoccaggi abusivi, ma evidentemente non possiamo pensare di accumulare senza fare altri inceneritori". Un momento di "rinnovata emergenza" quello che si sta vivendo nel capoluogo campano che ha detto Maddaloni "si pensava fosse stato superato", un problema "che crea grande danno di immagine al turismo e all'intero sistema economico". "Nonostante le difficoltà - ha affermato Maddaloni - la Camera di Commercio vuole incoraggiare le imprese a continuare a fare l'impresa, ma dall'altro richiama all'ordine e all'attenzione dei propri doveri istituzionali chi ha il compito e la responsabilità di altre funzioni". "Ognuno - ha concluso - faccia la sua parte, noi stiamo cercando di farla fino in fondo con responsabilità e determinazione e pretendiamo che tutti facciano la loro a cominciare dalle istituzioni nazionali e locali".

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©