Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Maddloni, due fratelli di 33 e 24 anni beccati dai carabinieri mentre riscuotono il pizzo dal titolare di un centro scommesse


Maddloni, due fratelli di 33 e 24 anni beccati dai carabinieri mentre riscuotono il pizzo dal titolare di un centro scommesse
11/01/2014, 14:46

MADDALONI - I carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna, insieme a colleghi di della stazione di Somma Vesuviana e della compagnia di Maddaloni hanno arrestato i fratelli Ventrone Pasquale, 33 anni e Ventrone Antonio, 24 anni , entrambi residenti a Maddaloni in via Matilde Serao, incensurati, responsabili di estorsione continuata.
I militari durante un predisposto servizio di osservazione hanno sorpreso i due fratelli nel momento in cui riscuotevano una tangente di 500 euro, quale contributo per la serena prosecuzione dell’attività commerciale, dal titolare di 3 agenzie di scommesse sportive site a Maddaloni, Somma Vesuviana e Sant’Anastasia. La richiesta estorsiva era avvenuta nel mese di dicembre scorso e si è concretizzata con la pianificazione del suddetto incontro monitorato dagli operanti.
Denaro contante recuperato e restituito legittimo proprietario.
Gli arrestati sono stati tradotti presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©