Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il delitto avvenne nel 1998 durante una faida

Mafia, cinque arresti per l'omicidio del boss Mililli


Mafia, cinque arresti per l'omicidio del boss Mililli
13/10/2010, 09:10

PALERMO - Dopo 12 anni dall'omicidio di un boss emergente dell'ennese la squadra mobile di Caltanissetta in collaborazione con quella di Enna ha arrestato i presunti responsabili del delitto di Giuseppe Mililli.
Il boss fu ucciso e il suo corpo cremato affinchè non venisse trovato. L'omicidio avvenne nel corso di una faida scoppiata tra il 1995 e il 1998 nell'ennese dentro Cosa Nostra. Il gip del tribunale di Catania, Grazia Anna Caserta ha emesso cinque ordinanze di custodia cautelare su richiesta del procuratore capo Vincenzo D'Agata e del Pm Fabio Schiavone.
Sono finiti in manette Gesualdo La Rocca, 49 anni, Salvatore Siciliano, 46 anni, Massimo Carmelo Billizzi, 35 anni, Francesco Ghianda, 50 anni e Sebastiano Montalto, 41 anni. Tutti avevano già precedenti penali. Le manette sono scattate per omicidio aggravato. Sembra che la mafia di Enna per uccidere Mililli che aveva 32 anni abbia chiesto la collaborazione al clan Emmanuello di Caltanissetta. I contrasti interni a Cosa nostra, che portarono al delitto Mililli, si verificarono per il controllo delle forniture di calcestruzzo.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©