Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Mafia: colpito il clan Badalamenti Jr. con l'operazione "Centopassi"


Mafia: colpito il clan Badalamenti Jr. con l'operazione 'Centopassi'
22/05/2009, 09:05

Vendevano titoli di credito per centinaia di milioni di dollari ai danni di istituti di credito esteri: per questo, la procura distrettuale antimafia di Palermo ha emesso venti ordinanze di custodia cautelare in Italia, Spagna, Venezuela e Brasile. I destinatari sono i componenti di un clan transnazionale capeggiato da Leonardo Badalamenti, figlio di Gaetano, storico boss di Cinisi, impegnato nella gestione truffaldina di titoli di credito. Le accuse: associazione mafiosa, corruzione, truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche e trasferimento fraudolento di valori. Operato anche il sequestro di beni, aziende e quote societarie, del valore di oltre 5 milioni di euro. Al centro delle indagini del Ros alcuni imprenditori ritenuti espressione di famiglie mafiose attive sia in Toscana sia nella realizzazione di opere residenziali e turistiche in provincia di Palermo. Altre due indagini hanno portato nel frattempo la Direzione investigativa antimafia di Palermo a sequestrare immobili, automezzi, quote societarie, rapporti bancari e assicurativi per un valore di oltre 3 milioni di euro. La prima indagine riguarda Giuseppe Morreale, 62 anni, accusato di avere riciclato milioni di euro sui tavoli del casinò Saint Vincent. La seconda Antonio Tarantino di 60 anni, accusato dai pentiti di essere un elemento di spicco del clan Palermo Arenella.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©