Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Operazione "Tetragona"

Mafia, decapitati due clan con oltre 60 arresti in tutta Italia

I traffici illeciti si estendevano dalla Sicilia al Nord

Mafia, decapitati due clan con  oltre 60 arresti in tutta Italia
18/05/2011, 09:05

GELA - Nella notte è scattata l’operazione antimafia denominata “Tetragona”, che ha portato alla notifica di 63 ordinanze cautelari in carcere tra Sicilia, Lombardia e Liguria nei confronti di esponenti dei clan Rinzivillo ed Emmauello. Le accuse sono di: estorsione, associazione mafiosa, traffico internazionale di sostanze stupefacenti, incendi, detenzioni e porto d’armi. Secondo le indagini, la rete del clan mafioso si estendeva dalla Sicilia sino al Nord Italia. Gli interessi criminali, infatti, si concentravano in alcune zone della Lombardia e della Liguria. La sfera degli interessi illeciti, però, riusciva ad andare anche oltre i confini europei grazie al traffico di droga. Le due cosche importavano cocaina dalla Repubblica Domenicana e reinvestivano i proventi in immobili ed imprese commerciali nel Nord Italia. Sono state accertate numerose estorsioni ai danni di imprenditori edili e titolari di esercizi commerciali. Tra gli arrestati anche un dipendente del Comune di Gela che aveva il compito di informare le cosche sugli appalti comunali, dopodichè intascava il “pizzo”dagli imprenditori che effettuavano i lavori. Sono state, inoltre, sequestrate ville, appartamenti e società edili per un valore di oltre 10 milioni di euro. L’indagine che ha decapitato i due clan, è stata condotta dal Servizio centrale operativo e dalla squadra mobile di Caltanissetta, Varese e Genva. La svolta è avvenuta grazie alla denuncia di quindici imprenditori che hanno denunciato intimidazioni e richieste di tangenti.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©