Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

MAFIA E MASSONERIA, GELLI ASCOLTATO DA PM PALERMITANI


MAFIA E MASSONERIA, GELLI ASCOLTATO DA PM PALERMITANI
05/11/2008, 15:11

 

I Pm della Procura di Palermo hanno interrogato Licio Gelli nell'ambito dell'inchiesta su mafia e massoneria. L'ex maestro venerabile della loggia P2, oggi pseudo star televisiva, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Gelli, infatti, è stato sentito come "indagato di reato connesso archiviato".

Negli anni scorsi era stato coinvolto nell'indagine "Sistemi criminali", indagato per "eversione sovversiva dello Stato e associazione mafiosa". La Procura ha ritenuto di sentire Gelli perché sarebbe stato in contatto con alcuni indagati dell'inchiesta che nel giugno scorso portò all'arresto di imprenditori, massoni e boss che avrebbero "ritardato" processi in Cassazione.

All'interrogatorio, che si è svolto nella caserma dei carabinieri di Arezzo, hanno preso parte il procuratore aggiunto Roberto Scarpinato e i sostituti Fernando Asaro e Paolo Guido.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©