Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

killer non hanno esitato a sparare

Mafia: strage sulla 106 jonica, ucciso bimbo di 4 anni

Bersaglio un pregiudicato in semilibertà

Mafia: strage sulla 106 jonica, ucciso bimbo di 4 anni
18/03/2014, 15:53

ROMA  - Strage sulla strada statale 106 jonica, Taranto - Reggio Calabria, all'altezza dello svincolo per Palagiano, dove  un commando ha sparato  per uccidere, sapendo che in auto c'erano tre bambini.

L'agghiacciante particolare  emerge dalla ricostruzione, fatta dagli investigatori  della dinamica dell'agguato, avvenuto alle 21:30 circa di ieri.  

A cadere sotto i colpi di arma da fuoco Cosimo Orlando, di 43 anni, con precedenti penali, in semilibertà , la sua compagna Carla Maria Fornari, di 30 anni, che era alla guida, e il bambino di 4 anni che l'uomo aveva in braccio.

Fortunatamente gli altri due bambini (di sei e di sette anni) erano  sul sedile posteriore e sono  rimasti illesi.

L’agguato mentre la  famiglia stava tornando a casa quando l'automobile è  stata affiancata da un'altra vettura sulla quale c'erano i killer che hanno cominciato a sparare, uccidendo sul colpo i tre e poi dileguandosi a forte velocità.

Anche se  l'obiettivo dei killer era  l'uomo, gli aggressori  non hanno esitato a sparare pur sapendo che a bordo della vettura c'erano i bambini.  

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©