Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Alcuni manifestanti hanno inneggiato a Orlando

Mafia: tensioni al corteo per Peppino Impastato a Cinisi

Ferrandelli:"Non si devono strumentalizzare certe occasioni"

Mafia: tensioni al corteo per Peppino Impastato a Cinisi
09/05/2012, 21:05

PALERMO - Momenti di tensione questa sera a Cinisi, nel palermitano, al corteo per ricordare Peppino Impastato, il militante di Democrazia proletaria ucciso 34 anni fa da Cosa nostra. Il Presidente di Radio cento passi, Danilo Suli, denuncia che «all'arrivo dell'autoblu del candidato sindaco Leoluca Orlando dal furgone di Rifondazione in corteo, hanno iniziato a gridare con il megafono di votare per Orlando al ballottaggio. Non è giusto fare politica durante un corteo antimafia». All'arrivo dell'altro candidato, Ferrandelli, dallo stesso furgone qualcuno ha gridato: «fuori il Pd dal corteo». Immediata la replica dell'ufficio stampa di Ferrandelli: «non c'è stata alcuna contestazione, c'è stato, invece, uno sparuto gruppo organizzato di ragazzi che, con un megafono, ha prima manifestato disappunto al passaggio di Ferrandelli e subito dopo, dallo stesso megafono, ha invitato a votare Orlando al ballottaggio a Palermo». E aggiungono: «A tale proposito riteniamo deplorevole strumentalizzare occasioni come queste per fini elettorali». «Si precisa inoltre che oggi Fabrizio Ferrandelli ha partecipato alla commemorazione di Peppino Impastato, a Cinisi, così come ha fatto negli ultimi 13 anni, sfilando come sempre dietro lo striscione di «Radio 100 passi», hanno spiegato ancora dall'ufficio stampa del candidato sostenuto dal Pd e dal Sel. E il Presidente di Radio Cento passi aggiunge: «Orlando non si è mai visto al corteo, invece Ferrandelli viene da tredici anni tutti gli anni».  «Nessuno di noi ha incaricato qualcuno a gridare slogan a favore di Leoluca Orlando, se è avvenuto è stata una decisione autonoma e spontanea». È quanto dicono dallo staff del candidato sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, replicando così alla denuncia del Presidente di Radio cento passi, Danilo Sulis, secondo cui all'arrivo di Orlando al corteo per ricordare Peppino Impastato, un gruppi di militanti di Rifondazione, dal furgone del corteo, avrebbe gridato «votate per Orlando».

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©