Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Poteva turbare i figli minorenni

Maggiorata in Topless denunciata da una mamma


Maggiorata in Topless denunciata da una mamma
11/08/2010, 22:08

ANZIO - Notizie da spiaggia quelle che arrivano da Anzio e precisamente dal Lido dei Pini: una bella 26enne in topless sarebbe stata denunciata per atti osceni in luogo pubblico da una mamma sua vicina di ombrellone che temeva per i turbamenti causati ai suoi figli di 12 e 14 anni. I due ragazzini, nell'età al limite tra il disinteresse per uno spettacolo del genere e le primissime curiosità per le forme femminili, pare rivolgessero sguardi frequenti alla vicina sprovvista di reggiseno. La mamma indispettita avrebbe invitato la ragazza a coprirsi, ricevendo un secco 'non se ne parla' come risposta prevedibile. Accompagnato anche da, non si sa quanto provocatoriamente, un bel massaggio di olio solare sul seno che scommettiamo avrà attirato nuovamente l'attenzione dei ragazzini e non solo. La mamma a questo punto si sarebbe recata presso il più vicino commissariato per sporgere denuncia per atti osceni in luogo pubblico. E immaginiamo come i vicini di ombrellone, magari maschi, abbiano seguito la scena accompagnando ogni richiesta della mamma con un 'buu' e ogni 'no' della ragazza con un 'olè'. Decisione decisamente esagerata quella di denunciare la ragazza, se si considera quanti topless, in Italia e nel mondo, si vedono ogni estate. E chissà se la mamma così attenta a tutelare l'innocenza dei suoi figli si assicura di cosa guardino in televisione o magari su internet, o su qualunque rivista o cartellone pubblcitario, dove un seno nudo è il minimo che possa capitare di osservare. Comunque sia gli agenti si sono dovuti recare sulla spiaggia alla ricerca della ragazza. "Una bella ragazza bruna con una quarta di seno e in topless", la descrizione data agli agenti che certo hanno provveduto alla ricerca più piacevole della loro carriera. L'avvocato della ragazza si è detto convinto che tutto si risolverà in un nulla di fatto, non avendo fatto la ragazza nulla di grave o nulla di diverso da tantissime coetanee e non.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©