Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Una attivista è stata ferita alla testa con un vassoio

Maialino in premio: scoppia maxirissa tra animalisti e non


Maialino in premio: scoppia maxirissa tra animalisti e non
22/07/2012, 18:55

CERVETERI (ROMA) - Un maialino, asseritamente maltrattato, è stato la causa di una maxirissa che è avvenuta a Cerveteri, in provincia di Roma. Qui si stava svolgendo una fiera paesana, che prevedeva una gara ilcui vincitore avrebbe avuto in premio il maialino. Il quale però, nel frattempo, veniva tenuto in una gabbia, senza acqua nè cibo e vicino alle casse da cui uscivano suoni a tutto volume, a cui l'animale non era abituato. 
Qualcuno dei presenti ha avvertito alcuni animalisti del Partito animalista europeo, che stavano protestando a Ladispoli, dove era presente il Circo di Montecarlo (uno dei tanti circhi che usa animali per i propri spettacoli). In men che non si dica, una trentina di attivisti sono montati in macchina e sono andati a Cerveteri. Qui hanno parlato con gli organizzatori della festa, pretendendo la liberazione dell'animale. Ad un certo punto, secondo quanto riferisce il Pae, gli attivisti sarebbero stati aggrediti da decine di abitanti che erano presenti lì, dando il via ad una maxirissa. La peggio l'ha avuta una animalista, che è stata colpita alla testa da un vassoio ed è svenuta. Soccorsa dal 118, è ricoverata in osservazione all'ospedale di Bracciano. 
Il Pae ha annunciato che intende presentare denuncia sia per i maltrattamenti sull'animale che per le lesioni subite dalla ragazza.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©