Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

i casi sono stati segnalati dalla Commissione parlamentare

Malasanità: Sicilia e Calabria in testa


Malasanità: Sicilia e Calabria in testa
22/01/2013, 18:49

ROMA - I casi complessivi di presunti errori medici e criticità segnalati alla Commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori e i disavanzi in campo sanitario nel periodo aprile 2009-dicembre 2012 sono pari a 570. Di questi, i casi conclusosi con il decesso del paziente sono pari a 400. Sicilia e Calabria le Regioni in testa alla classifica sia per numero di presunti errori sia per numero di decessi. Questi i numeri regione per regione, secondo quanto emerge dalla relazione finale della Commissione. In Piemonte: 24 casi complessivi di presunti errori sanitari e criticità, di cui 18 con decesso del paziente; Valle D’Aosta: 0 casi e 0 decessi; Liguria: 22 casi e 14 decessi; Lombardia: 34 casi e 13 decessi. Trentino Alto Adige: 1 caso e 1 decesso; Veneto: 29 casi e 16 decessi; Friuli Venezia Giulia: 3 casi e 2 decessi; Emilia Romagna: 36 casi e 28 decessi; Toscana: 34 casi e 22 decessi; Umbria: 7 casi e 3 decessi; Marche: 4 casi e 1 decesso; Lazio: 63 casi e 42 decessi; Abruzzo: 8 casi e 8 decessi; Molise: 2 casi e 1 decesso; Campania: 37 casi e 30 decessi; Basilicata: 4 casi e 3 decessi; Puglia: 36 casi e 25 decessi; Calabria: 107 casi e 87 decessi; Sicilia: 117 casi e 84 decessi; Sardegna: 2 casi e 2 decessi.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©