Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I medici non sono certi sul successo della reidratazione

Malore per Pannella, accetta la terapia endovenosa


Malore per Pannella, accetta la terapia endovenosa
19/12/2012, 09:05

ROMA - Marco Pannella sta sempre più male. Ieri sera ha lasciato l'ospedale per andare presso gli studi di Radio Radicale per una puntata della puntata Radio Carcere. Ma subito dopo si è sentito male ed è stato nuovamente ricoverato in ospedale. Ma la sua situazione fisica peggiora: non ha urinato per tutta la notte, segno che i reni non funzionano più a dovere e solo a quel punto ha accettato una terapia idratante per via endovenosa. Per cui i medici hanno cominciato con una flebo di acqua e zucchero, per ristabilire l'idratazione. Ma la preoccupazione è per i reni: se non riprendono la loro normale funzionalità, si dovrà passare alla dialisi; il che per un uomo di oltre 80 anni, con il fisico "danneggiato" dalle tante siogarette e dai continui digiuni non è il massimo. 
Resta la richiesta inevasa del leader radicale di una amnistia generalizzata per svuotare le carceri, date le condizioni pessime in cui vivono i detenuti. Una richiesta che comunque non può essere risolta con amnistie continue (l'ultima è del 2007 e già nel 2010 le carceri erano nuovamente sovraffollate), ma va risolta modificando il Codice Penale (per esempio eliminando i reati legati all'uso di droghe leggere) e aumentando il numero di celle costruendo altre carceri. Una strada lunga e che di certo nopn può essere decisa in piena campagna elettorale. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©