Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Maltempo, 600 passeggeri bloccati per ore sull'Intercity

Su Twitter le polemiche dei passeggeri

Maltempo, 600 passeggeri bloccati per ore sull'Intercity
02/02/2012, 09:02

BOLOGNA - Da un paio di giorni pioggia, neve e gelo stanno provocando numerosi disagi agli italiani, in particolar modo a quanti hanno la necessità di spostarsi mediante treni, autobus e automobili. Ben seicento persone ieri sono rimaste bloccate per diverse ore, almeno sette, all'interno dell'Intercity 615 Bologna-Taranto, mai arrivato a destinazione. Il disagio è iniziato intorno alle 14,40 quando il treno si è arrestato forzatamente in aperta campagna tra Forlì e Cesena, impossibilitato a procedere a causa della temperatura eccessivamente bassa, che ha fatto gelare il cavo elettrico con cui si alimenta. All'inizio ai passeggeri sembrava che si trattasse di una sosta come le altre, in una giornata particolarmente difficile per il trasporto ferroviario in un'Emilia Romagna coperta di neve. Ma poi i minuti sono diventati ore, la temperatura ha iniziato ad abbassarsi e la situazione è diventata insostenibile, con il riscaldamento e la luce che funzionavano ad intermittenza.

Non lontano dal luogo del guasto, è rimasta bloccata sui binari anche la motrice (anch'essa elettrica) di un altro treno, mandato in soccorso all'Intercity. Nel frattempo sui social network dilagavano le proteste dei passeggeri che, chi incredulo, chi con rabbia, raccontavano come la situazione stesse diventando insostenibile all'interno di un treno sovraffollato, con gente seduta per terra da ore, senza riscaldamento e senza luce.

Alla fine Trenitalia è riuscita a risolvere il problema mandando sul luogo del guasto una seconda motrice, a diesel, che ha permesso al treno di tornare a Bologna. Tuttavia ciò non ha risparmiato la nota società dalle numerose critiche per non aver previsto l'eventualità che si verificasse un "incidente" del genere, viste le condizione metereologiche.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©