Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In Sardegna i primi episodi di sciacallaggio

Maltempo al sud, Campania e Calabria allagate


Maltempo al sud, Campania e Calabria allagate
23/11/2013, 12:27

NAPOLI - In attesa della nuova perturbazione il cui arrivo è previsto per stasera, è il sud che continua a stare sotto l'acqua. Le continue piogge hanno provocato allagamenti in diverse città della Campania e della Calabria, con numerose telefonate ai Vigili del Fuoco per chiedere aiuto. I fulmini hanno incendiato due case in provincia di Salerno: una a Bellosguardo, negli Aburni; l'altra a Santa Marina di Policastro, sul mare. A Scafati un automobilista è rimasto bloccato in un sottopasso dall'acqua, ma è riuscito a salvarsi grazie all'aiuto dei pompieri. Rallentati i collegamenti con le isole, a causa del vento che ha reso il mare mosso. Funzionano solo i traghetti, ma non si sa per quanto. Se le onde dovessero divenire più alte, sarebbe tutto bloccato. 
Problemi anche in Calabria, da 4 giorni sotto l'acqua, che ha chiesto lo stato di emergenza. Tre pescatori sono stati salvati, dopo che il motore della loro barca è andato in avaria e loro sono rimasti in mezzo ai marosi. Per fortuna sono riusciti a dare l'allarme via cellulare, ma ci sono volute 12 ore per salvarli.
In Sardegna la violenza del maltempo si sta riducendo, ma cominciano episodi di sciacallaggio. Ce ne sarebbe stato uno ad Uras, una delle città più colpite: alcune persone hanno svaligiato una casa lasciata per sicurezza dai suoi occupanti, ma manca una conferma ufficiale. Tuttavia aumentano le misure di sicurezza prese dalle forze dell'ordine. Ma la città è minacciata dal Rio Tamis, già esondato lunedì scorso e il cui livello rimane alto. Il pericolo non è immediato, ma la Protezione Civile sta monitorando la situazione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©