Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Frana tra Ceprano e Frosinone, muore 50enne di Caserta

Maltempo, allagamenti a Napoli, crolla un costone a Capri


Maltempo, allagamenti a Napoli, crolla un costone a Capri
18/03/2011, 17:03

Danni e allagamenti si sono verificati a Napoli a causa del maltempo. Una cinquantina di chiamate sono state ricevute dai vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli questa mattina per la pioggia insistente. Una notte di nubifragio che ha provocato allagamenti di scantinati e di strade dovuti alla cattiva manutenzione delle fogne. A Caserta i vigili del fuoco, i tecnici del Comune di Sessa Aurunca ed i volontari della protezione Civile sono impegnati a monitorare l'ultimo tratto del fiume Garigliano che è straripato. Il vento ha rallentato il deflusso delle acque verso il mare. Per questa sera si teme un'ondata di piena di un affluente del fiume. Proseguono inoltre i lavori in Villa Lauro Lancellotti a Portici (Napoli), dove ieri sera si è verificato un crollo della parte centrale e del secondo piano. La villa realizzata nel 1776, apparteneva alla lista delle Ville Vesuviane ed era in stato di fatiscenza. Inoltre a Sala Consilina (Salerno) è esondato il fiume Tanagro provocando allagamenti di diverse abitazioni, stalle e terreni agricoli delle località Sant'Agata e San Giovanni. Dallo scorso novembre le due zone hanno subito ben otto esondazioni. A Capri la pioggia incessante ha fatto franare il costone roccioso che sovrasta via Don Giobbe Ruocco. E' stata chiusa al traffico la strada che collega la provinciale con il versante nord di Marina Grande e che conduce al porto turistico. Tra Ceprano e Frosinone, nel comune di Pofi, sull'A1 è morto un cinquantenne di Maddaloni (Caserta) a causa di una frana che si è verificata sull'A1. Una massa di terra si è staccata da una collina ed ha travolto il 50enne che era alla guida di un furgone. Anche il figlio di vent'anni e l'autista di un tir sono rimasti feriti.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©