Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Chiusa la Provinciale 17 nel comune di Centola

Maltempo, ancora frane nel Cilento


Maltempo, ancora frane nel Cilento
06/02/2009, 13:02


Emergenza maltempo nel Cilento, un’altra frana a Centola. Ieri mattina è stata chiusa la provinciale 17, bloccata nel tratto compreso tra Foria e San Severino di Centola, a causa di uno smottamento. All'origine dello smottamento, le piogge di questi giorni. Il sindaco di Centola, Romano Speranza, ha comunque assicurato che la strada verrà riaperta in tempi brevi. "Già in giornata dovrebbero giungere sul posto gli operai della Provincia per mettere in sicurezza il tratto interessato dallo smottamento". Intanto resta ancora chiusa la strada provinciale 562 che collega Scario con gli altri centri del golfo di Policastro e la strada provinciale che collega Piaggine con Villa Littorio. Riaperta invece la Mingardina, la trafficatissima arteria viaria che collega i comuni di Palinuro e Camerota con il resto della provincia. «Non ce la facciamo più - sbotta il sindaco di Centola, Romano Speranza - la pioggia negli ultimi mesi ha messo in ginocchio l’intero comune. Ci sono frane dappertutto. Speriamo che gli enti sovracomunali non ci abbandonino». E proprio nel comune di Centola, nella frazione San Severino, sono tuttora in corso i lavori di messa in sicurezza del costone roccioso che lo scorso mese di dicembre crollò in prossimitá di alcune abitazione del piccolo centro cilentano. Speranza ha inoltre annunciato per i prossimi giorni una grande manifestazione di protesta a Napoli per richiedere un intervento urgente di messa in sicurezza dell’arco naturale di Palinuro che a seguito delle ultime piogge ha dato ulteriori segni di cedimento. Ancora stato di allerta anche a Perdifumo, dove circa 70 persone sono state evacuate da alcuni giorni a seguito di una valanga di fango che è venuta già dalla parete che sovrasta una parte del paese. Due le abitazioni maggiormente danneggiate, ma resta l’ordinanza di sgombero per venticinque famiglie. In giornata la protezione civile dovrebbe decidere definitivamente l’intervento da effettuare nella zona. Non è ancora iniziata la conta dei danni che si prospetta particolarmente dura. Al momento le abitazioni ancora sommerse dal fango sono poche e nel giro di qualche giorno dovrebbero essere messe in sicurezza tutte. In ogni modo il bilancio è pesante. La situazione viene monitorata costantemente dalle forze dell’ordine.  Le ultime piogge hanno creato non pochi problemi anche agli automobilisti: due gli incidenti stradali che si sono verificati sulla Statale 18 nelle ultime ore a causa del manto stradale reso viscido dalla pioggia. Fortunatamente nessuno dei conducenti ha riportato gravi ferite. Disagi anche lungo la costa dove gli uomini della Capitaneria di Porto del Circondario Marittimo di Palinuro stanno effettuando diversi sopralluoghi a Capitello e a Pisciotta dove alcuni tratti dell’arenile sono stati completamenti inghiottiti dall’ultima mareggiata.

 

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©