Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Continuano i problemi anche a Linate e Malpensa

Maltempo, continua l'allerta in tutto il nord


Maltempo, continua l'allerta in tutto il nord
23/12/2009, 09:12

Non cessa il maltempo che sta flagellando il nord. Piove quasi ovunque; e dove non piove, nevica. Ma anche la pioggia è un pericolo: a causa delle bassissime temperature, forma sulla strada uno strato di ghiaccio che rende pericoloso viaggiare. La Società Autostrade ha avvisato che quasi 300 chilometri di autostrade di sua competenza sono interessate da questo rischio, invitando gli automobilisti alla prudenza.
Ma i problemi ci sono anche a Malpensa e Linate: il freddo e la neve stanno bloccando una parte non piccola dei voli previsti. E - come sempre in questi casi - comincia il palleggio delle responsabilità: Alitalia sostiene che è colpa della SEA, la società a partecipazione pubblica che gestisce gli aeroporti, se i voli vengono bloccati; la SEA replica che le piste sono aperte e gli aerei possono decollare tranquillamente. Intanto chi ha la peggio sono i passeggeri, costretti a stare negli aeroporti per lunghe ore, senza nessuna garanzia di poter partire. Ieri sera poi l'aeroporto è stato nuovamente chiuso, perchè l'ENAC ha giudicato pericoloso per gli aerei partire, a causa della neve che era stata accumulata a bordo pista e che impediva alle luci della pista di essere efficaci. Stesso problema anche per gli aerei in arrivo: per esempio ci sono tre aerei, con i relativi passeggeri, che aspettano ad Heathrow, uno degli aeroporti di Londra, per arrivare in Italia, ma che non possono partire a causa delle condizioni del tempo.
Invece si sta normalizzando la situazione a Milano e a Genova, ieri colpite pesantemente dal maltempo. Nel primo caso, importante l'aiuto che è stato fornito dagli 800 militari che il Ministro della Difesa Ignazio La Russa ha mandato.
Resta invece problematica la situaizone delle Ferrovie, con i 5% dei treni a lunga percorrenza e il 6% dei treni per i pendolari soppresso, a causa delle cattive condizioni climatiche. Può sembrare poco, ma stiamo parlando di circa 500 treni locali.
Anche a Napoli, nonostante il miglioramento delle condizioni climatiche, resta sospeso il servizio di collegamento con le isole, a causa del mare grosso.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©