Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gabrielli:"Interventi da parte di Province e Comuni"

Maltempo, da domani ritornano gelo e neve

Sale a 40 il numero delle vittime, l'ultima in Irpinia

Maltempo, da domani ritornano gelo e neve
09/02/2012, 09:02

Non lasciatevi ingannare da quella sfera di sole. Il maltempo e la neve sono nuovamente alle porte. Da domani le temperature caleranno nuovamente e ritornerà la neve soprattutto nel centro-nord, a causa di un nuovo imponente flusso siberiano. Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, si prepara all’ondata di neve. Ha emesso un’ordinanza valida dalle ore 6.00 del 10 febbraio e fino alle ore 24.00 dell’11 febbraio, in cui vieta agli autoveicoli di circolare sul territorio sprovvisti di catene a bordo e/o gomme termiche/invernali e a tutti i ciclomotori e motoveicoli. Intanto è stato dichiarato lo stato di emergenza per molte regioni, come Campania, Abruzzo, Basilicata, Molise, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna. Oltre ai disagi, si contano le vittime. Il bilancio per il momento è fermo a 40 persone, nella maggior parte dei casi si tratta di senza fissa dimora. L’ultima vittima in Irpinia: si tratta di un settantenne trovato morto in un casolare isolato e coperto di neve. Sul fronte degli interventi da parte della Protezione civile, Franco Gabrielli ha chiesto “alle singole strutture, Regioni, Province e Comuni, di predisporre fin da subito gli interventi preventivi”. I consumi di gas risultano ovviamente alle stelle: nella giornata di ieri sono stati consumati 465,9 milioni di metri cubi. E come in ogni emergenza si cercano i responsabili della cattiva gestione relativa all’ondata di maltempo che sta colpendo l’Italia. La procura di Roma ha aperto un’indagine in base alle denunce presentate da alcune associazioni di consumatori.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©