Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

MALTEMPO: DUE MORTI E 300 EVACUATI IN LOMBARDIA


MALTEMPO: DUE MORTI E 300 EVACUATI IN LOMBARDIA
13/07/2008, 18:07

 

Due morti per il maltempo che si è abbattuto sulla Lombardia. Oltre 300 le persone evacuate in Valtellina, semi isolata dal resto della regione. La Protezione Civile sta seguendo la situazione in contatto con le autorità lombarde.

Sul Ticino, a cavallo tra le province di Milano e Pavia, padre e figlio sono stati travolti da un albero, che avrebbe ceduto a causa delle piogge, e sono stati scaraventati nel fiume. Qui sono morti, probabilmente per annegamento o per l’impatto violento. In base a una prima ricostruzione i due, che sarebbero extracomunitari, stavano passeggiando lungo l'argine quando l'albero è caduto.

 

Situazione critica in tutta la Valtellina, soprattutto nei comuni di Berbenno, Valmasino, Talamona e Forcola e sono dovute a colate di detriti e fango provenienti dai torrenti che vanno a finire nel fiume Adda: a Berbenno sono state evacuate una trentina di persone, 150 invece le persone che hanno lasciato Valmasino e 120 quelle che erano rimaste isolate a Forcola e che sono state portate a valle con gli elicotteri.

Nel frattempo è stato salvato l'uomo che era rimasto intrappolato dal fango, a causa di una frana. Si tratta di un anziano di 84 anni cardiopatico. Le sue condizioni sono relativamente buone.

Tutti gli evacuati sono stati sistemati in alberghi della zona. Il maltempo dovrebbe permanere sulla zona almeno fino a domani mattina, come previsto già ieri nell'allerta meteo inviato dal Dipartimento. Un avviso che in queste ore è stato esteso al Veneto in quanto piogge e temporali si stanno spostando verso quella regione
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©