Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In Sardegna danni per 9 milioni di euro

Maltempo, Gabrielli: “No abilità seminterrati”


Maltempo, Gabrielli: “No abilità seminterrati”
27/11/2013, 19:08

“Considero criminale che si consenta l'abitabilità dei seminterrati", soprattutto in zone a rischio esondazione. È quanto ha dichiarato il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, in commissione Ambiente della Camera, nel corso di un suo intervento in cui faceva il punto della situazione dopo l’alluvione che ha duramente colpito la Sardegna. Questi sono i presupposti "che ci portano a raccattare morti in giro per l'Italia". Intanto, si stima che i danni provocati dal forte maltempo superano i ‘ milioni di euro.
Tra i  comuni più colpiti dall’ondata di maltempo c’è Olbia, dove si parla di 4 milioni di danni alle infrastrutture e 5 milioni per riparare i problemi ambientali che sono stati causati dallo sversamento nel rio San Giovanni degli idrocarburi della ditta Camp, le cui cisterne sono state trasportate dalla piena del canale.
Per Arzachena, altro comune fortemente colpito, la situazione è ancora più drastica. Si parla, infatti, di circa 700 mila euro di danni, come riferisce il sindaco Alberto Ragnedda che ha inviato la comunicazione al commissario per l'emergenza alluvione in Sardegna, Giorgio Cicalò. "I danni, strettamente legati alle infrastrutture pubbliche, si aggirano intorno ai 700mila euro", ha detto.
"Al momento una ditta specializzata, per conto delle due amministrazioni comunali - ha dichiarato Ragnedda - ha effettuato una prima stima del danno ambientale causata dallo sversamento di idrocarburi a San Giovanni; in questo caso la cifra si aggira intorno ai 5 milioni di euro, per interventi di messa in sicurezza del territorio".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©