Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sale a 12 il bilancio delle vittime dell’alluvione

Maltempo: identificato secondo corpo rinvenuto in Costa Azzurra

È Giuseppe Giannoni, gelataio di Vernazza

Maltempo: identificato secondo corpo rinvenuto in Costa Azzurra
11/11/2011, 10:11

LA SPEZIA – Anche il secondo corpo ritrovato nei pressi della Costa Azzurra ora ha un nome. Si tratta di Giuseppe Giannoni, 70 anni, gelataio di Vernazza. La conferma ufficiale è arrivata dai carabinieri de La Spezia, che hanno mostrato al figlio e alla moglie le foto del cadavere rinvenuto a Bormes-les- Mimosas il 4 novembre scorso, per l’identificazione. Sale a 12 in questo modo il bilancio, purtroppo ancora provvisorio, delle vittime della terribile alluvione, che ha colpito lo scorso 25 ottobre le Cinque Terre e la Lunigiana. Dei tre corpi ritrovati in Costa Azzurra resta ora da identificare il terzo, di sesso femminile, ritrovato nella stessa zona privo di vestiti e oggetti, in pessimo stato di conservazione e in parte mutilato, mentre manca all’appello ancora una dispersa: Giuseppina Carro, 81 anni, travolta dalla marea di fango mentre era sul terrazzo di casa. Solo ieri era stato identificato il corpo di Sauro Picconcelli, 51 anni, anche lui scomparso da Vernazza durante l’alluvione. Gli esperti hanno da subito considerato plausibile che le correnti marine potessero aver trascinato i corpi dalla Liguria alla Francia, citando il precedente del cadavere della contessa Agusta. Ipotesi che si sta rivelando veritiera.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©