Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Voleva difendere la sua reputazione

Manager fa rapire escort per farla abortire


Manager fa rapire escort per farla abortire
25/01/2012, 10:01

Un componente del consiglio di gestione di Deutsche Bank, Marco Pracca, di 58 anni si è traformato da manager a mandante di un sequestro. L'uomo, dopo aver scoperto che l'escort 29enne, con cui aveva una relazione da circa u ann è mezzo, era rimasta incinta del manager e non aveva nessun'intenzione di abortire, ha deciso cosi di farla rapire, per poi farla abortire, il tutto per salvaguardare la sua reputazione. L'uomo è stato arrestato, e con lui anche altri 4 uomini, un mediatore e tre esecutori materiali che avrebbero dovuto spaventarla e costringerla ad uscire dalla sua vita. I cinque ora si trovano tutti nel carcere di Opera. Per due giorni, il 6 marzo scorso, secondo l'accusa, hanno tenuto la ragazza in una casa di campagna nel Pavese, fino a quando hanno desistito nell'intento. Non è ancora chiaro il perché, ovvero se siano stati inteneriti da una donna al settimo mese di gravidanza o se la escort abbia promesso più soldi di quanti fossero stati loro offerti da Pracca. Il 6 marzo scorso, Incinta di sette mesi, la donna viene minacciata da uomini con viso coperto e armi e portata in una casa di campagna nel pavese. Nel corso delle 48 ore la 29enne sembra fare breccia nel capogruppo, però, e dopo due giorni viene "liberata", si legge nell'ordinanza, "con l'impegno di non farsi più vedere dal Pracca". La ragazza invierà poi un sms all'uomo: "Ciao, non sono stata bene, ho dei grossi problemi di salute, ci sentiamo tra qualche giorno, mando un mio amico a prendere le mie cose". Così accade. Per gli inquirenti in quel messaggio la donna voleva far intendere che aveva perso il bambino. Saranno i successivi riscontri, l'analisi delle celle, a convincere gli inquirenti all'arresto dei cinque: mandante, mediatore e esecutori con l'accusa di sequestro di persona a scopo di estorsione e concorso morale per porto e detenzione di armi.

Il piano è fallito, la donna ha avuto il bambino e ora la Procura di Milano sta cercando di fare chiarezza sulla vicenda nata alcuni mesi fa da una denuncia. E' proprio Pracca, in quel periodo, a informare gli investigatori della scomparsa della escort. E da subito agli inquirenti qualcosa non quadra. Sentita una prima volta, la 29enne parla di un allontanamento volontario. Ma alcune amiche riferiscono il racconto fatto loro dalla donna: è stata rapita. I carabinieri, coordinati dal pm Luca Gaglio e dal procuratore aggiunto Pietro Forno, fanno quindi verifiche e accertamenti. E scoprono che il manager avrebbe chiesto alla escort di abortire. Il problema per lui non sarebbe stato il mantenimento del bambino, ma il fatto che non voleva si sapesse che "ha avuto un bambino da una che fa il mio lavoro", spiegherà poi la escort.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©