Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Mandara contro tutti: "Mi accusa un finto pentito"


.

Mandara contro tutti: 'Mi accusa un finto pentito'
07/08/2012, 09:43

NAPOLI - Dopo la scarcerazione ed il dissequestro dei beni del re della mozzarella di bufala,  Giuseppe Mandara alza la voce su di un iter giudiziario seguito per la sua vicenda, molto poco articolato. In un'intervista al noto settimanale Panorama, Mandara si scaglia contro tutti dicendosi vittima di una congiura, la vendetta del clan La Torre che lui stesso ha contribuito a smantellare. "Sono stato accusato da un finto pentito, un uomo dei La Torre ai quali con la mia denuncia ho distrutto i suoi piani di ricostituire il clan. Mi hanno accusato perché volevano vendicarsi". Queste le parole avvelenate del patron dell'impero bufalino che tra le altre cose spiega quali siano stati i suoi rapporti personali con la famiglia La Torre, gettando una luce inedita sulla zona d'ombra tra clan e uomini d'affari in una parte del territorio campano. La procura di Napoli potrebbe fare ricorso in Cassazione contro la decisione del Tribunale del Riesame, mentre lo stesso organo dovrà esprimersi a breve sul ricorso presentato dal legale di Mandara contro le misure interdittive dagli incarichi societari.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©