Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il 30 marzo il processo per altri 11 imputati

Mani sulla città, Romeo chiede il rito abbreviato


Mani sulla città, Romeo chiede il rito abbreviato
05/03/2009, 18:03

Alfredo Romeo, coinvolto nell’inchiesta sulle presunte irregolarità sugli appalti a Napoli e detenuto a Poggioreale dal dicembre scorso, ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato. La stessa richiesta è stata avanzata da altri sette imputati, tra i quali l’ex assessore comunale Enrico Cardillo e l’ex provveditore alle opere pubbliche della Campania e del Molise, Mario Mautone.

Il procedimento, con rito abbreviato, comincerà il 30 marzo prossimo. Durante la prossima udienza preliminare, fissata per lunedì nove marzo, anche altri imputati potrebbero chiedere il rito abbreviato; tra loro anche gli altri tre ex assessori comunali imputati, ovvero Giuseppe Gambale, Felice Laudadio e Ferdinando di Mezza.

In apertura i pm titolari dell’inchiesta (i sostituti della Dda Vincenzo D’Onofrio, Raffaello Falcone e Pierpaolo Filippelli) hanno depositato nuovi atti, tra i quali il verbale delle dichiarazioni rese nei giorni scorsi da Francesco Rutelli, in qualità di persona informata dei fatti. L’ex leader della Margherita era stato tirato in ballo da Nino Bocchetti, esponente napoletano del Pd, che aveva riferito ai giudici dei rapporti strettissimi tra il politico e l’imprenditore. Romeo, aveva dichiarato Bocchetti, era considerato come la voce di Rutelli, e molte persone si sentivano in condizioni di subordinazione nei suoi confronti anche a livello politico.

Durante il rito abbreviato che inizierà il trenta marzo si valuteranno le posizioni di Alfredo Romeo, Mario Mautone, Enrico Cardillo, Ferdinando di Mezza, Felice Laudadio e Giuseppe Gambale (che si è riservato di pronunciarsi entro lunedì), i collaboratori di Romeo, Paola Grittani e Guido Russo, l’ex vicepresidente della Provincia di Napoli Antonio Pugliese, il dirigente del servizio manutenzione edifici scolastici del Comune di Napoli Luigi Piscitelli, il dirigente del servizio manutenzione stradale del Comune Vincenzo Salzano, e Biagio Vallefuoco, imputato per la sola ipotesi di abuso di ufficio.

Gli altri quattro imputati sono il tenente colonnello della Guardia di Finanza Vincenzo Mazzucco, il parlamentare del Pdl Amedeo Laboccetta, Niccolò Muratto, dipendente in pensione del provveditorato e collaboratore di Mautone, e Salvatore Russo, collaboratore del Provveditorato. Domani i gip trasmetteranno i pareri sulle istanze.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©