Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Manifestazione per gli studenti morti nel terremoto, Soldà solidale


Manifestazione per gli studenti morti nel terremoto, Soldà solidale
11/09/2009, 16:09


"Si tratta di una manifestazione giustissima verso la quale esprimo la massima solidarietà. Chi ha avuto un lutto così grave merita che venga fatta piena luce sulle eventuali responsabilità di chi avrebbe potuto intervenire, e invece non lo ha fatto. Il terremoto è un fenomeno naturale terribile e incontrollabile, ma certi segnali, soprattutto quelli all'ospedale e alla casa dello studente, non dovevano essere trascurati dagli organi competenti. Questi padri e queste madri hanno il sacrosanto diritto di avere delle risposte". È quanto dichiarato dal vicepresidente dell'Italia dei Diritti Roberto Soldà, in riferimento alla manifestazione di protesta che si terrà questa mattina di fronte a Palazzo Chigi, organizzata dai genitori degli studenti universitari morti all'Aquila per il terremoto del 6 aprile scorso. I parenti delle oltre cinquanta vittime pretendono risposte dalla giustizia in tempi rapidi, esigono che chi ha sbagliato, sottovalutando i rischi delle precedenti scosse sismiche, paghi per la sua irresponsabilità e per non aver informato tempestivamente gli studenti dei pericoli che correvano recandosi ogni giorno nei precari edifici dell'Università aquilana. Inoltre, al fine di sensibilizzare le istituzioni a rendere onore alla memoria dei caduti, propongono di creare un'unica associazione che riunisca tutti i familiari colpiti da questa tragedia. "Fanno bene - chiosa il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro - a sensibilizzare chi di dovere. In questi casi ci vuole massima trasparenza, perché se ci fosse stato anche un solo modo di fare prevenzione e informazione sarebbe stato vitale per evitare tante giovani vittime".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©