Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Proteste a Procida

Manifestazione per la liberazione degli ostaggi della Caylin


Manifestazione per la liberazione degli ostaggi della Caylin
13/08/2011, 21:08

PROCIDA (NAPOLI) - Sono ancora nelle mani dei pirati somali i marittimi della Savina Caylin Giuseppe Lubrano Lavadera, comandante della nave, e Crescenzo Guardascione, secondo ufficiale. Altri due marittimi proprio di Procida si trovano sulla D'Amatò, nave sequestrata dai pirati il 21 aprile scorso. Sono Vincenzo Ambrosino, allievo di macchina e Gennaro Odoaldo, primo ufficiale di coperta. Una situazione inverosimile che ha fatto scattare la protesta della gente dell'isola che ha fortemente contestato l'operato del governo italiano per il rilascio dei marinai. Alcune centinai i manifestanti che hanno bloccato il porto di Marina Grande e tentato anche di salire sui traghetti. Solo grazie alla mediazione delle Forze dell'Ordine e del sindaco la manifestazione ha preso un verso pacifico rallentando soltanto la partenza delle imbarcazioni stracolme di turisti.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©