Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Manifesti abusivi e la politica dei veleni


Manifesti abusivi e la politica dei veleni
28/12/2009, 16:12

GRUMO NEVANO (NA) - In merito alla vicenda dei manifesti affissi dall’opposizione la vigilia di Natale, il sindaco di Grumo Nevano, avv. Fiorella Bilancio, ha fatto la seguente
dichiarazione:
“Le affissioni abusive e indiscriminate degradano l’aspetto della città, il decoro urbano, l’estetica e il senso di legalità, che non possono essere violati in modo così grossolano. I consiglieri di opposizione non dovrebbero ignorare la normativa. Non basta pagare la tassa sulle affissioni; la legge, il rispetto delle procedure e la salvaguardia del decoro della città impongono che i manifesti siano consegnati al personale comunale e non affissi da persone non autorizzate (magari anche pagate in nero e senza copertura previdenziale in caso di infortunio).
Inoltre i manifesti devono essere affissi negli appositi spazi e non devono coprire altri manifesti affissi regolarmente poche ore prima, che i cittadini non hanno fatto in tempo a leggere. Tutti questi vincoli sono stati violati e perciò per legge si dovevano rimuovere i manifesti ed eventualmente si irrogheranno le sanzioni dovute. Eludendo il divieto di affissione abusiva, nel totale disprezzo delle norme, l’opposizione ha dimostrato di mancare di qualunque forma di rispetto per la città.
Non può essere credibile e dire di difendere la città, chi invece contribuisce a degradarla, chi parla a nome della legalità ma invece abusa della legge, chi passa il tempo a condurre una campagna di odio e rappresenta le ragioni di chi vuole calpestare la città. Paradossalmente, costoro usano l’illegalità per gridare di volere la legalità.
Quanto poi alla scelta di affiggere i manifesti la vigilia di Natale, è chiara l’intenzione maligna di turbare, con notizie false o deformate, la serenità dei cittadini in un giorno sacro. E’ stata un’altra dose di veleno che l’opposizione ha iniettato nelle vene di una città che desidera solo trascorrere le festività in armonia e ha bisogno di tranquillità, fiducia e dell’impegno positivo di tutti. Il tempo dei chiarimenti non tarderà a venire, ma tutti hanno già capito che gli impostori in questa città sono all’opposizione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©