Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il ventenne si è appena autodenunciato per il primo colpo

Manuel De Santis ha aggredito un altro manifestante

Un altro video testimonia una seconda aggressione


Manuel De Santis ha aggredito un altro manifestante
20/12/2010, 18:12

ROMA - Stesso berretto, stesso casco, obiettivo diverso: stando alle immagini amatoriali da poco comparse su youtube e postate anche sul sito dei filosofiprecari, Manuel De Santis non avrebbe accredito a suon di "cascate" soltanto il quindicenne Cristiano.
Il pizzaiolo precario, infatti, al minuto 1:20 viene ripreso mentre sferra un violento colpo ad un altro ragazzo, reo di aver lanciato contro le forze dell'ordine un fumogeno. Anche in questo caso, per aggredire il "disobeddiente", viene utilizzato un casco nero. Le immagini, anche se non chiarissime ed in attesa del riscontro ufficiale delle autorità per l'identificazione dell'aggressore, sembrano dunque far scendere un altro capo d'accusa nei confronti di Manuel; da poco autodenunciatosi per la prima aggressione.
Sul
Corriere della Sera, vengono riportate anche le dichirazioni dell'autore del video:"In queste immagini che ho ripreso casualmente durante la manifestazione (a circa 200 metri dall’evento), il facinoroso con il casco in mano colpisce al capo non uno, ma due ragazzi... Dal video sembra che il facinoroso con il casco in mano, quello che colpisce il ragazzo 1, non sia l’unico a minacciare la folla con un casco in mano, e faccia una sorta di paradossale servizio d’ordine estremamente violento assieme ad almeno altri due forse tre compagni, i quali invitano la folla a scorrere e a non fermarsi di fronte al blindato". L'autore del prezioso filmanto ha già confermato di aver messo a disposizione degli inquirenti anche le immagini originali ad "alta definizione". In tal modo, le autorità, potranno  valutare agevolmente l'idendità precisa dell'aggressore. Al momento, comunque , sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che l'autore del gesto sia ancora una volta il giovane pizzaiolo romano.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©