Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il nipote di uno dei due marò lo scrive in una nota

Marò, famiglia La Torre: "Unione d'intenti governo risolutiva"


Marò, famiglia La Torre: 'Unione d'intenti governo risolutiva'
12/05/2013, 17:35

Taranto - ''Siamo certi che l'unione di intenti del nuovo governo sarà a breve risolutiva e che mio zio al più presto tornerà ad essere uno sportivo partecipe con la sua presenza, e non soltanto attraverso un fiocco giallo''. Lo scrive in una nota, a nome della famiglia, Cristian D'Addario, nipote del fuciliere di marina tarantino, Massimiliano Latorre, trattenuto in India insieme al suo commilitone barese Salvatore Girone con l'accusa dell'omicidio di due pescatori indiani, avvenuto l'anno scorso, quando i due militari italiani si trovavano su una nave mercantile durante un'operazione antipirateria. I due pescatori sarebbero stati scambiati per pirati.

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©