Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Non sono servite le scuse della casa prodruttrice

Maradona cita azienda di videogames cinese

Uso non autorizzato dell'immagine del campione

Maradona cita azienda di videogames cinese
15/06/2011, 10:06

SHANGHAI - Diego Armando Maradona contro i videogames cinesi. Il re del pallone ha citato in giudizio la The9 Limited: azienda cinese specializzata nella produzione di videogames. Il pibe de oro, accusa l’azienda di aver sfruttato la sua immagine, all’interno del gioco, senza possedere alcuna autorizzazione. Il gioco in questione è “ Winnig Goal” in cui appare il campione. Secondo le accuse di Maradona, la Th9 Limited con sede a Shanghai, non lo avrebbe neanche mai contattato prima di mettere in commercio il gioco che ha come protagonista un personaggio che lo raffigura. L’argentino ha chiesto alla casa di progettazione vidiogames, un risarcimento di 20 milioni di yen. L’azienda si è scusata con il campione, ma non è bastato: Maradona procederà per vie legali.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©