Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ad Fiat apre l'incontro di oggi con i sindacati

Marchionne promette: 280 mila suv all'anno a Mirafiori


Marchionne promette: 280 mila suv all'anno a Mirafiori
26/11/2010, 11:11

TORINO - Oggi inizia all'Unione industriale di Torino il confronto tra la Fiat e i sindacati sul futuro dell'auto in Italia. Ad aprire i lavori è stato lo stesso amministratore delegato della società automobilistica, Sergio Marchionne. Il quale, dopo aver annunciato che sarebbe rimasto negli Usa, si è precipitato questa mattina a Torino, per aprire i lavori, con un lungo discorso, nel quale ha imposto le sue condizioni ai sindacati: si riparte da zero, e niente politica nei discorsi. Poi ha promesso che verrà creata "una joint venture con Chrysler. L'obiettivo è produrre a Mirafiori 280 mila pezzi di un Suv a marchio Alfa-Chrysler". Poi si è vantato delle sue capacità: "MIrafiori conserva le radici e riflette gli umori della Fiat perché i lavoratori la considerano prima di tutto la loro azienda - ha detto l'amministratore delagato - è stato il primo stabilimento di cui mi sono occupato quando sono arrivato in Fiat, inutile nascondersi che non si trovava in buone condizioni. Era in atto una specie di gara per suggerire cosa fare dopo, dandone per scontata la fine. Era uno stabilimento rassegnato, che aveva macchinari vecchi, un impianto senza futuro. Non dico queste cose per vantarci, non è il nostro stile. Guardare il passato non serve a cambiare il presente, ma l'attenzione e l'impegno che abbiamo dimostrato sei anni fa per Mirafiori sono gli stessi che sentiamo oggi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©